PSICO SESSUOLOGO 


Il sessuologo è un professionista, psicologo (psicosessuologo) o medico, specializzatosi in sessuologia (ovvero nella dimensione affettiva e sessuale), in grado di operare in tutti gli ambiti propri dello psicologo, con competenze che gli consentono di intervenire su patologie a carattere sessuale. A lui possono rivolgersi sia singoli che coppie, e l'iter si compone di tre fasi principali: 1. valutazione della problematica; 2. accordo sull'intervento; 3. intervento mirato alla risoluzione dei sintomi e mantenimento del benessere raggiunto; con un approccio che considera non solo l'individuo, ma anche la sua rete di relazioni. È opportuno escludere subito eventuali fattori organici attraverso esami medici specifici; successivamente, si considera l'aspetto psicologico e clinico, che coinvolge anche le relazioni affettive e sociali, a conseguenza del problema. Rivolgersi ad un (psico)sessuologo può essere anche un'occasione per ricevere informazioni corrette sulla sessualità che, se si vive in un contesto educativo-culturale in cui vige il tabù, non è facile avere. Ove questo silenzio non vi sia, invece, può insegnare a parlarne correttamente e senza imbarazzo. L'incontro con lo psicosessuologo significa anche educazione, prevenzione e promozione della salute sessuale e del benessere corporeo legato alla sfera sessuale. Si è soliti rivolgersi al sessuologo come ultima spiaggia, ma è importante decidere alle prime avvisaglie di un'eventuale difficoltà, affinché non diventi un vero e proprio disturbo. È, dunque, importante educare all'affettività, alla corporeità e alla sessualità per poter stare bene e rispettare il proprio sé corporeo e sessuale e instaurare relazioni affettive, intime e sessuali soddisfacenti. Andare da uno psicosessuologo può voler dire mettersi a nudo (metaforicamente!) più di quanto non si faccia con uno psicologo, sollevando ritrosie ed imbarazzi per tematiche intime che potremmo non conoscere appieno. È un doppio atto di coraggio, verso se stessi e verso la propria dimensione sessuale, per poterla vivere (e goderne!) al meglio.